PENSIERI PER L’ESTATE….E ARRIVEDERCI A SETTEMBRE!    di Riccardo Campanini

di BorgoAdmin

Ci sono tanti modi per cercare di riassumere, in modo inevitabilmente sommario, un altro anno di attività, come di consueto intenso e positivo, del nostro Circolo. Tra essi, uno sicuramente originale prende spunto dall’attualità di questi giorni, e in particolare dalle (fin troppo) numerose e contrastanti riflessioni sul “trentennio” berlusconiano che hanno accompagnato la morte e le esequie del Cavaliere. Tra queste, una particolarmente efficace è stata quella proposta dal teologo Vito Mancuso, che, in un articolo apparso su “La Stampa” (e che può essere letto integralmente in Oltrelemura) afferma tra l’altro: Il berlusconismo è stato una religione neopagana secondo cui tutto si compra perché tutto è in vendita: aziende, ville, politici, magistrati, uomini, donne…, Tutti hanno un prezzo e bastano fiuto e denaro per pagare e ottenere i migliori per sé”.

Alla luce di queste considerazioni si può affermare che, fedele ai suoi principi ispiratori, “Il Borgo” ha cercato di muoversi in direzione esattamente opposta a quella appena descritta, promuovendo valori “non monetizzabili” come quelli della solidarietà, del bene comune, della partecipazione, naturalmente non per un assurdo, ed ipocrita, “disprezzo” dei soldi (senza i quali anche il nostro Circolo non potrebbe realizzare le sue iniziative) ma nella consapevolezza che, appunto, vi sono realtà e spazi che rispondono a logiche diverse da quelle dell’interesse e del profitto. In questa chiave di lettura – venendo ad un rapido riassunto dell’attività svolta da “Il Borgo” nell’anno sociale appena terminato – trovano il loro senso e la loro logica la valorizzazione di testimoni quali G. Dossetti, C. Buzzi o i cattolici nelle Resistenze europee, tutti accomunati proprio dal loro impegno disinteressato a servizio del bene comune; la formazione alla cittadinanza attiva e all’impegno sociale e politico delle giovani generazioni, promossa in particolare con la IX edizione di Borgolab, il confronto con i nuovi Amministratori locali a partire da un’idea di città partecipata, solidale e sostenibile; i dibattiti promossi da “Casa Europa di Parma” sui grandi temi dell’integrazione europea, che per affrontare vittoriosamente le tante sfide del mondo di oggi e di domani è chiamata a prevalere tanto sulle pressioni delle lobbies economiche e finanziarie quanto sugli egoismi nazionali dei singoli Stati dell’U.E.

Tutto questo, naturalmente, non sarebbe stato possibile senza l’impegno competente e-(coerentemente con quanto sin qui evidenziato) del tutto gratuito di tanti soci ed amici – uomini e donne –  ai quali va quindi un grande e sincero ringraziamento;  e tra essi un elogio particolare meritano i redattori e collaboratori  di questa newsletter, il suo Direttore Graziano Vallisneri e la Vice-Direttrice Lucia Mirti; I quali, assieme a chi scrive, augurano  ai lettori e lettrici di “Borgonews” un sincero augurio di buone ferie e un “arrivederci” a settembre.

Dall'ultimo numero di BorgoNews

Lascia un commento