ANNO NUOVO, SEDE NUOVA di Riccardo Campanini

di BorgoAdmin

Il 2024 che sta per cominciare porterà in “dono” al nostro Circolo una nuova casa: infatti nei primi giorni di gennaio “Il Borgo” lascerà la storica sede di via Turchi per trasferirsi nei locali di via Bandini 6, dove, di fianco ad altre associazioni e al Centro servizi per il volontariato, potrà continuare il suo compito di promotore di cultura e di dialogo al servizio della città. Come tutti i cambiamenti, anche quello della sede porta con sé un misto di nostalgia per quello che ci si lascia alle spalle e insieme di speranza e fiducia nel nuovo cammino che si apre. Allargando lo sguardo alla realtà esterna – quella locale, nazionale ed internazionale –è fin troppo facile constatare che i sentimenti positivi rivolti al futuro, che normalmente accompagnano l’inizio di un nuovo anno, stavolta sono più rari del solito; e non potrebbe essere altrimenti, viste la tante preoccupazioni che accompagnano anche giorni solitamente sereni e festosi: le guerre, la violenza, l’incertezza economica, la povertà di tante famiglie….

Eppure, se si vuole scorgere almeno qualche luce in questo quadro piuttosto fosco, nelle ultime settimane del 2023 sono emerse alcune importanti e positive novità: la conclusione della Cop 28, che, pur tra incertezze e compromessi, ha finalmente tracciato la strada verso un’autentica e irreversibile transizione energetica nei prossimi decenni; l’apertura dell’UE all’adesione dell’Ucraina (e di altri Stati ex-sovietici) che conferma e ribadisce la scelta dell’Europa per la democrazia e la libertà, a dispetto dei nemici – esterni, ma pure interni – di questa opzione irrinunciabile, che è alla base dello stesso progetto europeo; e anche, per passare ad un ambito più propriamente religioso, il nuovo approccio della Chiesa, tenacemente perseguito da Papa Francesco, verso le situazioni cosiddette “irregolari”, nel segno della misericordia e dell’accoglienza.

La fine di un anno è anche il momento dei bilanci; e, anche sulla base di opinioni espresse da amici e da persone interessate all’attività del nostro Circolo, quello de “Il Borgo” è senza dubbio positivo per le tante ed importanti iniziative realizzate nei vari settori di attività che lo caratterizzano. Guardando poi al 2024, tra i tanti pronostici e previsioni che impazzano in questi ultimi giorni del 2023. di una cosa si può essere certi: che anche nel nuovo anno, e nella nuova sede, il nostro Circolo continuerà a proporre idee, proposte, occasioni di confronto nelle varie forme che caratterizzano la sua attività, compresa questa newsletter, i cui protagonisti — dal Direttore Graziano Vallisneri alla Vice direttrice Lucia Mirti, fino a tutti i preziosi e validi collaboratori  – augurano un sincero augurio di buone feste a tutti i lettori e le lettrici , dando loro appuntamento nel 2024 per un nuovo anno con “Il Borgo”.

 

 

Dall'ultimo numero di BorgoNews

Lascia un commento