LA VOCE DEI GIOVANI: LIBERTÀ, PACE, DEMOCRAZIA, LEGALITÀ

di BorgoAdmin

In vista delle ricorrenze del 25 aprile e del 1° maggio abbiamo raccolto gli interventi di due giovani collaboratori sui valori fondanti la nostra democrazia

PACE E LIBERTÀ di Maram Djebali – studentessa di BorgoLab

Negli ultimi tempi, nonostante si affermi di essere moderni e di aver imparato dalla storia, si sente ancora il bisogno di combattere per la pace e la libertà. Si parla di pace mentre in Ucraina, in Iran, in Iraq e in molti altri paesi dell’Africa si combatte per averla. Si parla di pace mentre vengono distrutte case e con esse le famiglie che vi abitano. Si parla di pace quando ci sono persone che si fanno la guerra per il gusto di farla, per i soldi o per faide del passato; se si chiedesse a questi perché combattono, probabilmente non avremmo una risposta. Si parla di pace ma c’è ancora chi deve lottare per essere libero. In Italia gli omosessuali non hanno più la libertà di adottare figli; le donne in Iran, Iraq e Afghanistan non hanno la libertà di vestirsi come vogliono, di uscire da sole, di studiare o di dire la loro. In molte parti del mondo, c’è gente che non ha la libertà di essere chi vuole essere o di amare chi vuole amare. Mi chiedo, dunque, perché dopo tutte le guerre passate combattute con l’unico scopo di portare pace e libertà, dopo aver sterminato popoli che non le avevano,  se ne continui a parlare. La soluzione migliore potrebbe essere quella di smettere di guardare e fare qualcosa, aiutare chi è in difficoltà e non vederlo come un problema lontano da noi, perché un giorno potrebbe essere troppo tardi.

 

LA LOTTA ALLA MAFIA: UN DOVERE PER TUTTI di Carmine D’Angelo – Studente di BorgoLab

“La lotta alle mafie riguarda ciascuno di noi. Non si può restare indifferenti, non si può dire: non mi riguarda.”

Sergio Mattarella

La mafia è un fenomeno complesso e radicato nella società italiana da decenni, ma non bisogna arrendersi all’idea che sia un problema insolubile. Al contrario, è importante rafforzare la collaborazione tra le istituzioni, le forze dell’ordine e la società civile per contrastare efficacemente la criminalità organizzata. La legalità e l`importanza del contrasto alle mafie sono temi di grande importanza per la società contemporanea, poiché si propongono come strumenti principali in questa lotta. Le organizzazioni criminali rappresentano una minaccia per la democrazia stessa, in quanto cercano di imporre la propria forza attraverso il ricatto, l’intimidazione e la violenza. La legalità è un valore fondamentale della democrazia, e la lotta contro la mafia rappresenta un impegno concreto per difenderla. Il contrasto alle mafie è un dovere morale e civile per tutti i cittadini, ma anche un compito istituzionale per le forze dell’ordine e per la magistratura. Solo attraverso una collaborazione costante e una condivisione di informazioni è possibile debellare queste organizzazioni criminali e garantire la sicurezza dei cittadini. Per contrastare efficacemente le mafie, è necessario agire su diversi fronti, ed è di vitale importanza che collaborino per questo obiettivo comune. In primo luogo, occorre rafforzare la prevenzione, attraverso un’educazione alla legalità nelle scuole e nei luoghi di lavoro, promuovendo una cultura della legalità e della trasparenza, avverse di natura alla mafia. É fondamentale garantire una maggiore trasparenza nella gestione dei fondi pubblici e combattere la corruzione. Questo è spesso l’unico modo per contrastare la cultura del silenzio e del silenzio che circonda la criminalità organizzata. In conclusione, combattere la mafia è un dovere morale e civico di ogni cittadino. Solo attraverso una costante cooperazione e scambio di informazioni possiamo sradicare queste organizzazioni criminali e garantire la sicurezza delle persone.

 

Dall'ultimo numero di BorgoNews

Lascia un commento