UN SALUTO COMUNITARIO 2 – Da una giovane ai giovani, alla preghiera di un cantautore

di BorgoAdmin

Mafalda Bonati: Augurio ai giovani per i mesi estivi e la ripresa autunnale

 L’estate è alle porte, anzi, l’estate è appena iniziata. Come tutti ben sappiamo, i mesi estivi sono sicuramente catartici per i giovani, il periodo dell’anno da loro (e da me) più atteso. Esami a parte, i mesi estivi sono mesi di svago e di libertà. Spero che questo periodo dell’anno permetta a tutti di godersi un po’ di meritato riposo dopo gli sforzi del periodo autunnale, invernale e primaverile. Mi auguro che quest’estate, tuttavia, non sia solo di puro e mero divertimento ma che consenta a ciascuno di ritrovare quella parte di sé che viene un po’ trascurata durante il periodo delle lezioni. Quella parte più estrosa e creativa che, anche se può sembrare marginale, è quella che ci caratterizza più profondamente. Confido anche nel fatto che questi mesi ci concedano di avvicinarci sempre di più alla versione migliore di noi stessi tramite lo svolgimento di tutte quelle attività, qualunque esse siano, che fanno stare bene ciascuno di noi. Non bisogna però dimenticarsi dei propri doveri, perché è vero che è bene occuparsi di sé stessi e del proprio benessere psicofisico, però è anche bene dedicarsi anche alle proprie incombenze per “divertirsi responsabilmente”. So che può sembrare retorico e banale, ma penso davvero che sia fondamentale. Infine, per il ritorno settembrino, mi auguro che, grazie alle memorie dell’estate appena conclusa,  questo momento possa rappresentare per tutti un nuovo inizio, un momento di svolta positiva, pieno di energie che ci serviranno per arrivare pieni di entusiasmo fino alla prossima estate.

 

Eugenio Caggiati : Un saluto al Terzo Settore

Estate per il Terzo Settore vuol dire due mesi di pausa a livello organizzativo, ma più spazio per ognuno alle riflessioni ed alle condivisioni..… Per molte associazioni estate vuole dire anche feste di autofinanziamento. Importante è mettere benzina nel serbatoio per essere pronti ad avviare i progetti dal mese di settembre, perchè la società italiana ha molto bisogno di un nuovo protagonismo, di rinnovata fiducia e l’associazionismo ha proprio il ruolo di essere il perno nella programmazione del futuro …di un futuro solidale. Affinché possa essere una buona estate per tutti, anche per i più deboli.

Eugenio Caggiati è portavoce di Forum Terzo Settore di Parma

 

Franco Ferrari: In attesa della Chiesa Sinodale

 Al rientro dalle vacanze ci attende un importante appuntamento della Chiesa universale: il Sinodo dei vescovi (Roma, 4 al 29 ottobre) che dovrà definire le caratteristiche di una Chiesa sinodale. Un evento che toccherà da vicino ogni singolo battezzato-laico e al quale guardare con interesse e attenzione. Due documenti di facile lettura ci possono aiutare a capire la riforma alla quale si sta lavorando: “Allarga lo spazio della tua tenda” (cioè la sintesi delle preoccupazioni e delle speranze delle Chiese sparse nei cinque continenti); l’Instrumentum laboris (cioè il documento di lavoro per i vescovi che parteciperanno al Sinodo). Un primo tassello di riforma è stata la decisione del papa di far partecipare al Sinodo 70 membri “non vescovi” con diritto di voto. Un significativo elemento di speranza. 

 

Dall'ultimo numero di BorgoNews

Lascia un commento