Una città pronta ad affrontare le sfide di oggi e di domani. E’ quella che emerge dalle proposte di “Agenda Parma 2022 – Appunti per una città sostenibile”, la pubblicazione che il Presidente de Il Borgo Riccardo Campanini ha presentato il 9 ottobre scorso alla città, nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta presso la sede del Circolo e alla quale hanno partecipato alcuni dei componenti del gruppo di lavoro del Circolo, che – insieme al Presidente – ha contribuito alla realizzazione dell’Agenda, nelle sua varie fasi: Paolo Giandebiaggi, Fausto Pagnotta e Monica Cocconi. Insieme a loro hanno lavorato alla realizzazione dell’Agena Giuseppe Iotti, Gaberiele Ferrari, Maria Pia Bariggi ed Eugenio Caggiani

Il volume è il frutto della sintesi dei dieci webinar organizzati dal Circolo nel primo semestre dell’anno con illustri esperti e dei dieci Tavoli di lavoro che ne sono seguiti, a cui hanno partecipato professionisti e accademici.  La scelta de Il Borgo è stata quella, in continuità con quanto fatto anche in passato, di presentare ai futuri amministratori locali – che si insedieranno dopo le elezioni amministrative del 2022 – idee e proposte per affrontare i temi cruciali che l’attuale fase in cui viviamo ci impone. Nuove politiche energetiche e urbanistiche improntate alla sostenibilità, legalità, welfare, sicurezza urbana, cultura, marketing territoriale, sport, lavoro, sviluppo e prevenzione sanitaria, sono i temi al centro delle riflessioni congiunte.

Durante la conferenza i componenti del Gruppo di lavoro hanno presentato gli esiti dei rispettivi Tavoli dopo che il Presidente ne aveva sintetizzato i principali elementi. “Queste proposte vogliono essere un punto di partenza – ha dichiarato quest’ultimo-  per imprimere alla città una direzione diversa e capace di durare nel tempo. Il Borgo, come già avvenuto in passato, vuole offrire un contributo, sostanziato dalle esperienze di professionisti qualificati, perché Parma possa essere pronta ad affrontare le sfide urgenti che ci aspettano, senza perdere le sue vocazioni di città dell’agroalimentare, del commercio e dei servizi, ma aumentando la qualità della vita dei cittadini e la sua attrattività verso l’Europa ed il contesto internazionale”.

“Agenda Parma 2022”, il ciclo di incontri online del Borgo che si è tenuto da gennaio a luglio scorso – oltre 1000 utenti virtuali – ha avuto per protagonisti illustri rappresentanti dei diversi ambiti analizzati: da Raffele Cantone, ex Presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione all’infettivologo Massimo Galli, dal giornalista Gad Lerner a Gianni Silvestrini, direttore scientifico di Kyoto Club e di QualEnergia.

L’Agenda Parma 2022 può essere liberamente consultata e scaricata dal nostro sito www.ilborgodiparma.net (sez. Archivio/Pubblicazioni).

Nelle prossime settimane verranno inoltre organizzati alcuni dibattiti pubblici sui principali contenuti dell’Agenda, con la partecipazione di esponenti del mondo politico ma anche di rappresentanti della cultura, dell’economia e dell’associazionismo cittadino.