In occasione del settantesimo anniversario della Costituzione italiana, il Professore Antonio D’Aloia, ordinario di Diritto costituzionale presso l’Ateneo di Parma, ha organizzato,  in  collaborazione con diverse istituzioni e con “Il Borgo”, un ciclo di incontri, aperti all’intera cittadinanza, con l’intento di offrire un’occasione per riflettere sulle più significative tappe che hanno dato vita all’“esperienza costituzionale” del nostro Paese, nonché sulle nuove sfide che il costituzionalismo contemporaneo è chiamato ad affrontare. Si attraverseranno le fasi storiche e politiche della attuazione della Costituzione; si discuterà delle grandi riforme che hanno caratterizzato l’ordinamento statale, delle leggi, delle decisioni e degli eventi che ne hanno segnato lo sviluppo e, infine, si rifletterà sulle domande di tutela costituzionale provenienti dalla società, nelle trasformazioni dei modelli di convivenza e negli attuali scenari di sviluppo della scienza, della tecnica e della medicina.

Il ciclo ha preso il via  lunedì 15 ottobre 2018, con un incontro sul 1938, dal titolo “Un prologo rovesciato. 1938: dall’invenzione della razza alle leggi della vergogna”. Relatrici la Professoressa Costanza Nardocci, associata di Diritto costituzionale presso l’Università degli studi di Milano e la Professoressa Alessandra Tarquini, associata di Storia contemporanea presso l’Università La Sapienza di Roma.

Il secondo appuntamento, dedicato alla genesi della nostra Costituzione, invece, si terrà mercoledì 7 novembre 2018. Relatori dell’incontro, dal titolo “1948: Il miracolo dell’Assemblea Costituente e la difficile costruzione della Democrazia”, saranno il Professore Nicola Occhiocupo, emerito di Diritto costituzionale e il Professore Giorgio Vecchio, ordinario di Storia contemporanea, entrambi dell’Università di Parma

Il terzo incontro, che si terrà, nel pomeriggio del 20 novembre 2018, sarà dedicato al 1968: un anno che ha rappresentato una vera e propria cesura rispetto ai primi anni della Repubblica, sia da un punto di vista culturale e politico, sia da un punto di vista prettamente giuridico-costituzionale. A tale incontro, interverranno il Professore Gaetano Azzariti, ordinario di Diritto costituzionale presso l’Università La Sapienza di Roma, il Professore Marcello Flores, storico dell’Università di Siena.

Il ciclo proseguirà poi lunedì 26 novembre 2018, con l’incontro su “Economia e Costituzione: trasformazioni incrociate”. Ospiti, per l’occasione, saranno il Professore Quirino Camerlengo, costituzionalista dell’Università di Pavia e il Professore Francesco Daveri, economista di Parma.

Il quinto incontro, invece, si terrà il 12 dicembre 2018 e sarà dedicato a “Il Sistema politico e la Costituzione materiale. Un viaggio nel tempo della Costituzione”. Relatori di tale incontro saranno il Professore Tommaso Edoardo Frosini, costituzionalista dell’Università degli studi Suor Orsola Benincasa di Napoli, nonché il Professore Damiano Palano, scienziato politico dell’Università cattolica del Sacro Cuore di Milano.

A chiudere il ciclo, infine, sarà un seminario, che si terrà nell’inverno 2019, dedicato all’analisi di quelle che, ad oggi, per il costituzionalista, rappresentano delle vere e proprie sfide: il fenomeno globale delle migrazioni; il destino dell’Europa nonché l’impatto dell’evoluzione scientifica sulla dimensione giuridica.

Il ciclo di incontri è organizzato in collaborazione, come già ricordato, con il nostro Circolo,  con la Prefettura di Parma e con il contributo della Regione Emilia-Romagn