VENERDI’ 16 MARZO ORE 9.30 IL CONVEGNO

“La riforma del codice antimafia”

Rosy Bindi, Presidente della Commissione Antimafia, aprirà i lavori. Il Viceprefetto di Parma Vincenzo Pasqua e l’Assessore del Comune di Parma alla Cultura con delega alla Legalità Michele Guerra animeranno le due sessioni della giornata.
L’incontro è promosso dal Circolo Il Borgo con l’Università di Parma.

 

Parma, 14 marzo 2018Venerdì 16 marzo alle ore 9.30 si terrà a Parma, presso il Palazzo del Governatore (Piazza Garibaldi, 2) il convegno dal titolo: “La riforma del codice antimafia – Per un futuro di legalità e giustizia”, promosso dal Circolo Il Borgo in collaborazione con l’Università di Parma. Ad aprire i lavori sarà Rosy Bindi, Presidente della Commissione parlamentare antimafia. Il programma della giornata  prevede due momenti di approfondimento, uno al mattino e uno al pomeriggio. Al primo focus “La Riforma del Codice Antimafia”, dalle 9.30 alle 12.30, interverranno: Giorgio Pagliari, Ordinario di Diritto Amministrativo, Università di Parma e relatore in Senato sulla riforma del Codice antimafia; Stefania Pellegrini, Associata di Sociologia del diritto, Direttrice del Master di II Livello su Gestione e riutilizzo dei beni e aziende confiscati alle mafie Pio La Torre, Università di Bologna – Libera; Michele Guerra, Assessore alla cultura con delega alla legalità, Comune di Parma. Modera: Monica Cocconi, Associata di Diritto amministrativo, Delegata del Rettore all’anticorruzione e alla trasparenza – Università di Parma. Al secondo focus  “Legalità, trasparenza e lotta al fenomeno mafioso,  dalle 14.30 alle 17.00, parteciperanno: Massimo Mezzetti, Assessore alla cultura e politiche per la legalità – Regione Emilia Romagna, Vincenzo Pasqua, Viceprefetto di Parma, Mario Bonati, Avvocato del Foro di Parma e Simona Cazzaniga, Avvocata del Foro di Milano. Modera l’incontro Mario L’Insalata, avvocato, docente a contratto di Diritto penale, Università di Parma.  L’incontro – sostenuto da AIGA, sezione di Parma e dai Giovani Commercialisti ed Esperti Contabili di Parma – si avvale del Patrocinio del Senato della Repubblica, della Prefettura, del Comune e della Provincia di Parma e dell’Ordine dei Commercialisti della nostra Città. Obiettivo dell’incontro è quello di illustrare il contenuto delle principali novità portate dalla riforma del codice antimafia con la legge n. 161 del 17 ottobre 2017 (pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 4 novembre 2017), rispetto al precedente decreto legislativo n. 159 del 2011 (codice antimafia) ed al decreto legge n. 306 del 1992  (modifiche al codice di procedura penale e provvedimenti di contrasto alla criminalità mafiosa). La riforma  detta importanti misure per rendere più snelle e trasparenti le procedure di confisca e riutilizzo sociale dei beni confiscati alle mafie, anche attraverso il potenziamento dell’Agenzia nazionale per i beni sequestrati. Particolare attenzione sarà dedicata all’analisi della situazione criminosa in Emilia-Romagna, con focus sul territorio parmense. La trattazione della disciplina dei beni confiscati ed l’analisi dei casi di ricorso obbligatorio alla certificazione antimafia saranno oggetto di approfondimento. Saranno inoltre illustrati esempi virtuosi di gestione di beni confiscati e sarà presentata l’esperienza del “Laboratorio riuso sui beni confiscati alla mafia”, realizzata da docenti dell’Università Statale di Milano e del Politecnico. Partendo dalla analisi della cultura mafiosa, sarà inoltre dato ampio spazio alla presentazione degli strumenti che le istituzioni possono utilizzare per promuovere tra i giovani e nella società civile la cultura della legalità.

IL BORGO - locandina convegno La Riforma del Codice antimafia - 16-03-2018

scarica la locandina

 


COm_Gazzetta di Parma-14-03-2018-Annuncio convegno Riforma Codice antimafia