Forse la crisi di identità laica e religiosa del mondo arabo ha un estremo bisogno di una guida pacifica che sappia conciliare in questo momento storico .

Una notizia riportata dal giornale Al-watan conferma lo sbando totale del capi di stato che non riescono nemmeno a dialogare fra di loro come accaduto proprio in questi giorni. la lega araba dei paesi del golfo si è riunita in questi giorni e il Bahrain trova rifugio nella Russia come: un alleato dopo la caduta di credibilità dell’America nei paesi arabi. Ma se non riescono neanche trovare la forza in loro stessi come fanno a garantirla ai loro concittadini? Anche L’Oman non crede che si possa trovare una forza dei paesi del Golfo e il ministro del esteri si è ritirato dalla riunione. Una situazione assurda per un mondo che ha bisogno più di prima di trovare il coraggio di affrontare l’odio accumulato attraverso un vero dialogo ,proprio come ha fatto Il maestro Mandela che ha dato un esempio al mondo con un esempio di accettazione del diverso, anche se malvagio, ma nel perdono si puo’ trovare un percorso per il futuro.

 

Un’altra notizia dal Giornale Al- Qabas . Qui basta il titolo per capire quale paese sia : Il governo di Damasco non farà mai di Damasco una capitale dei fratelli musulmani (come nel medioevo)

In tanto parliamo della Siria dopo 1000 giorni di rivoluzione proprio ieri: un morto ogni 11 minuti , 6000 donne violentate, più di 3 milioni e mezzo di rifugiati .

In Iraq continua la catena di attentati giornaliera, come se fossero dei giocatoli e non esseri umani, che in base alla appartenenza religiosa vengono giustiziati .

Allora mi domando abbiamo bisogno di una Figura come è stata quella di Mandela o no?

Khaled Qatama